Azione riflessa

 
 
Azione riflessa

Azione riflessa

La vignetta del 29/04/2017 in CTXT

Infine, il criminale (orgoglioso del suo nazismo) che ha aggredito il ragazzo che era seduto su una terrazza a Bilbao è stato arrestato (e rilasciato in libertà vigilata) insieme ai suoi due colleghi (rilasciati con accuse) a Benacazón (Siviglia).

Sarà indagato per il reato di incitamento all’odio aggravato dalla sua diffusione sui social network. Sono stati tutti multati.

Il giudice gli ha vietato di partecipare ai social network e gli ha ordinato di lasciare Siviglia.

Tra tutte le cose negative che Internet ci ha portato, come le fake news, le chiacchiere senza sosta, l’agonia del click, il rumore dei social media e altre piccole schifezze, ci sono alcune, molte, cose molto buone.

Uno di questi è che permette ai senza cervello di confessare pubblicamente i loro crimini. Inoltre, espongono le loro prove al mondo in un atto di follia narcisistica che rende più facile arrestarli e perseguirli.

Non molto tempo fa, dopo aver commesso qualsiasi misfatto, grande o piccolo che fosse, anche i più sprovveduti cercavano di svignarsela inosservati, per scivolare via senza lasciare indizi. L’idiota moderno si ritrae, registra e trasmette se stesso, per dare a se stesso una copertura globale e confermare così la sua stupidità.


Suscríbete por email para recibir las viñetas y los artículos completos y sin publicidad
Artículos relacionados
Hipotecas

Ipoteche

I capi del male

50 secondi