Follow.it, un’alternativa a Feedburner

 
 

Follow.it, un'alternativa a Feedburner

Una buona alternativa a Feedburner

Google ha lasciato morire Feedburner lentamente da 10 anni, tempo in cui non è stato aggiornato. Un tempo il servizio di abbonamento ai feed RSS più popolare per i blog e i podcast nei primi anni 2000, Feedburner è entrato in una fase finale di agonia.

Follow.it, un'alternativa a FeedburnerTutti coloro che lo hanno utilizzato ricorderanno il suo minuscolo contatore di abbonati che ogni giorno mostrava un numero diverso o un allarmante zero presunto di lettori.

Sulla sua pagina il necrologio che annuncia la data della sua morte e della sua sepoltura come servizio di abbonamento via e-mail, la sua utilità più diffusa, è stato piantato. Sarà nel luglio 2021. Lo chiamano “passaggio alla modalità di manutenzione”.

Sebbene si possa pensare che la ricezione di feed per posta o la lettura di pagine tramite feed reader sia un ricordo del passato, sarebbe sorpreso di sapere quante persone utilizzano questo modo per leggere o ricevere le loro letture regolari.

Altre alternative

Da quando Feedburner ha iniziato a puzzare come un cadavere, molti utenti sono alla ricerca di alternative all’invio di posta elettronica, e ce ne sono alcune, anche se non tutte sono completamente gratuite, economiche o del tutto adatte ai blogopatici medi in termini di opzioni di personalizzazione.

Molti hanno scelto di utilizzare il abbonamento nativo a WordPress jetpack “, ma il problema è che per poterlo aggiungere deve consumare il loro plugin megatocho Jetpack “, che ha un mucchio di utilità diverse che aggiungono altri processi al carico.

Esiste anche un plugin gratuito che le permette di configurare le iscrizioni a suo piacimento e di gestire tutto da solo Ho testato questo e sebbene facesse il suo lavoro molto bene e mi piacesse l’approccio, ho dovuto farne a meno per i soliti motivi. Prestazioni.

Il plugin faceva un uso abusivo di admin-ajax che rallentava il tempo di caricamento fino a 10 secondi a volte. Ha persino mandato in crash il blog con errori 500 intermittenti e frequenti, dovuti all’accumulo di richieste.

Inoltre, conosce la regola d’oro di WP, installare solo i plugin giusti e realmente necessari.

Le altre opzioni sono quelle di utilizzare servizi esterni come Mailchimp o simili nelle loro versioni di base gratuite, se ha pochi abbonati.

Segui.it

Tre giorni fa mi hanno scritto da Segui.it per invitarmi a provare il loro strumento e per questo mi hanno offerto una delle loro piani di pagamento.

L’ho trovato interessante e mi sono trovato di nuovo senza l’opzione di iscrizione via e-mail. Ho iniziato provando la versione base gratuita, che può essere utilizzata con un numero illimitato di abbonati e per un massimo di 5 feed. Per cortesia, ho pensato che fosse giusto scrivere questa recensione.

La versione base gratuita presenta alcune limitazioni in termini di personalizzazione delle e-mail e altre impostazioni, ma rispetto al resto delle alternative è un’ottima opzione se non vuole complicarsi troppo la vita.

Prezzo

I due piani di pagamento che offrono sono abbastanza ragionevoli e, a meno che lei non abbia decine di migliaia di follower, le loro tariffe non sono troppo alte. Può calcolare una stima in base al numero di abbonati a la sua calcolatrice.

Follow.it, una alternativa a Feedburner

Da quando pubblicizzato da come alternativa a Feedburner, sul loro blog spiegano come effettuare il trasferimento esportazione e importazione i suoi abbonati.

Ma se vuole iniziare da zero, è semplice inserire l’url del suo blog o del suo feed in un riquadro come questo dalla sua homepage, si registri e configuri le opzioni di invio.

Follow.it, un'alternativa a Feedburner

Modulo di iscrizione

Poi basta aggiungere un link per iscriversi e/o configurare il modulo e posizionarlo sul suo sito. Per questo le offrono uno strumento per il design di base con tre clic, ma utilizzi sempre i suoi moduli nel caso in cui voglia formattarlo in modo diverso o utilizzare plugin il modulo le suggerisce di aggiungere dei pulsanti di sottoscrizione.

Follow.it, un'alternativa a Feedburner

Anche se ho scelto di realizzare un modulo di iscrizione con Elementor che viene mostrato come finestra pop-up ai visitatori (solo una volta per visita, perché odio i pop-up) quando lasciano il blog.

Follow.it (che ha molti altre mosse in portfolio) offre un altro strumento gratuito per i suoi utenti, MyPopups. Con esso può impostare un modulo sia in formato popup che banner.

Prime impressioni sull’esperienza dell’utente

All’inizio il suo sito web può essere un po’ confuso e sembra che alcune opzioni siano sparse in giro e che ci voglia più tempo del solito per trovarle.

Manca anche una casella di controllo dell’informativa sulla privacy per il modulo conforme al GDPR per gli utenti europei nel suo configuratore di moduli.

L’ho già proposto nel nostro scambio di e-mail e ci hanno assicurato che ne terranno conto per gli aggiornamenti futuri. Anche un’opzione di contatore follower nativo non sarebbe male.

Sebbene la sua versione di base sia completamente funzionale e molto utile, forse è un po’ scarsa in termini di possibilità di layout per le e-mail che i lettori ricevono.

Una delle opzioni che trovo più interessanti è l’area dei filtri e dei canali e anche la promessa di aggiungere altri modi e canali per servire il feed.

Follow.it, una alternativa a Feedburner Filtros de envío

Anche nella versione gratuita di base può avere un elenco di abbonati. Anche gli abbonati non registrati che utilizzano solo il loro lettore vengono conteggiati, ma sono indicati come lettori“invisibili“.

Dopo aver effettuato diversi abbonamenti di prova, ho verificato che le notifiche arrivano quasi istantaneamente e l’intero processo di abbonamento può essere completato in pochi secondi.

I nuovi articoli vengono serviti rapidamente per l’opzione post singolo (un post per post).

Il risultato è stato molto migliore del previsto. In sole 24 ore c’erano già 41 abbonati (grazie e benvenuto). Circa il 19% si è iscritto dal modulo pop-up.

Follow.it, un'alternativa a Feedburner

Per riassumere

Pro

  • Versione base gratuita con un numero illimitato di abbonati e per 5 feed.
  • Vari filtri e canali per l’invio.
  • Registrazione completa dell’abbonato.
  • Configurazione rapida e assistenza attenta.
  • Promette miglioramenti e più opzioni.
  • Prezzi ragionevoli.

Contro

  • Manca la casella di controllo dell’informativa sulla privacy per conformarsi al GDPR per gli utenti in Europa.
  • Nessun contatore di follower da visualizzare sul blog.
  • Mail troppo semplice nella sua versione base (corretta nelle versioni a pagamento).

Suscríbete por email para recibir las viñetas y los artículos completos y sin publicidad
Artículos relacionados