Nik accusato di plagio, di nuovo

 
  • ES
  • JA
  • RU
  • CN
  • PT
  • DE
  • FR
  • EN
  • Nik accusato di plagio, di nuovo

    Nik e il plagio, non finisce qui..

    A sinistra, la copertina di The Economist del 28 marzo, di Luca D’Urbino. A destra la vignetta di maggio di Cristian Dzwonik, Nik.

    L’illustratore italiano Luca D’Urbino ha pubblicato un messaggio in Twitter indirizzata al giornale argentino La Nación e al suo illustratore, Nik, accusandolo di aver copiato l’idea di una delle sue illustrazioni.

    “Così @Nikgaturro ha copiato il mio lavoro! A quanto pare copia solo i migliori, ma non può avere le sue idee?

    ha qualcosa da dire, signor Gaturro?

    qualcosa da dire @lanacion?”

    A questo audiod’Urbino riassume la storia.

    Quello che potrebbe essere solo un altro passaggio poco importante in una semplice e consueta coincidenza tra vignettisti nell’approccio a un concetto, si è presto trasformato in un focolaio di opinioni contro l’autore accusato di aver copiato, il cui nome balza immediatamente alla mente di molti quando viene menzionato il suo background plagio viene menzionato a causa del suo background.

    Nik non sembra preoccuparsi troppo di questo.

    La reazione del personale è stata quella che ci si aspettava. Non c’è da sorprendersi. Il storia delle più o meno ovvie truffe di Nik è ampia.

    Il vignettista argentino, noto per essere il creatore di un bootleg di Garfield, ha accumulato così tante accuse di plagio che è stato persino ripudiato pubblicamente in un manifesto firmato da numerosi colleghi quando è stata annunciata la sua presenza a un evento.

    Anche Quino, nel febbraio 2004, in un’intervista (Copia ), ha accusato Nik di aver plagiato Rudy e Daniel Paz, evidenziando anche il cattivo feeling tra molti autori argentini e il creatore di Gaturro.

    “Sono molto amico di Miguel Rep, che credo sia uno dei fumettisti più talentuosi dell’ultima generazione. Ma direi che in generale vado d’accordo con tutti, tranne che con Nik, che pubblica su La Nación e ha cominciato a rubare molto da Rudy, da Daniel Paz, da Página/12.

    Nik è arrivato a creare disagio per la prima volta tra i vignettisti argentini. Nessuno lo sopporta. Al punto che se c’è una tavola rotonda, tutti partecipano a condizione che lui non sia presente”.

    Correlato:

    Nik accusato di plagio, di nuovo

    Nik e l’eterno plagio
    Galleria di vignette e raccolta di link in cui Nik viene individuato per plagio. Collegamenti e riferimenti.


    Suscríbete por email para recibir las viñetas y los artículos completos y sin publicidad

    Artículos relacionados