Ricondizionamento di una Wacom Intuos Pro M

 
 
Ricondizionamento di una Wacom Intuos Pro M
La Intuos riceve la prima carica della sua seconda vita.

Era tempo di andare in pensione la tavoletta lo uso da gennaio 2018 ed è già passato nelle mani di un giovane artista.

Per sostituirla ho acquistato una Wacom Intuos Pro M di seconda mano. È il PTH-651credo che sia del 2017 o del 2018. Costava 100 sterline più le spese di spedizione, altre 9. L’ho visto a 150/200 sterline. L’ultima versione di questo modello, senza molte novità, si aggira già intorno ai 350 euro.

È in condizioni perfette e funzionante. Il suo proprietario precedente l’ha usata pochissimo e se ne è preso cura.

Lo sto usando dal 19 maggio e posso già fare una rapida recensione.

Ricondizionamento di una Wacom Intuos Pro M
Un suggerimento con pochi chilometri

Lo stilo Wacom, rispetto a quello che usavo prima, è un’altra cosa. Molto meno ingombrante, un po’ più sottile e molto più piacevole al tatto.

Venire da una penna di fascia medio-bassa e tornare a Wacom dopo molti anni è un piacere. Non solo per la qualità e la sensazione dei materiali e delle finiture, il suo software di configurazione è una cannella. Non ricordo quanto funzionino bene.

Anche se la batteria ha i suoi anni, conserva ancora energia e si ricarica velocemente. Con la prima carica per armeggiare, ha funzionato per quasi 24 ore con un uso moderato a intervalli, anche se ogni tanto entra in modalità sleep.

Anche con un uso intensivo e continuo non risponde male, ritengo che possa essere utilizzato per più di sei o sette ore di lavoro ininterrotto. Un giorno dovrò andare a vedere.

Le prestazioni complessive sono ottime, veloci e precise. Per aggiungere un ma, credo che la matita abbia una gomma eccessiva (che agisce come una gomma). L’utilizzo di una funzione assegnata a uno dei due tasti della penna, la cancellazione con il colore di sfondo o con la tastiera richiedono meno tempo rispetto alla rotazione della penna.

Ricondizionamento di una Wacom Intuos Pro M
Primo piano della gomma in eccesso

Un’altra cosa che è stata risolta male è la questione tattile. Non ha altra scelta che disattivarlo per il disegno, perché è impossibile riposare la mano e/o il polso in modo naturale senza innescare movimenti di scorrimento, zoom o rotazione indesiderati, con il conseguente fastidio di doverli annullare.

Ricondizionamento di una Wacom Intuos Pro M

La penna non ha bisogno di una batteria e la tavoletta può essere collegata sia via cavo che in modalità wireless (per questo modello il dispositivo wireless doveva essere acquistato come extra e il suo precedente proprietario lo ha fatto).

L’area attiva è di 224 x 148 mm. Dispone di 8 pulsanti programmabili e di una ruota (tattile, non meccanica) con un pulsante centrale con quattro configurazioni possibili più due pulsanti sullo stilo. Inoltre, è possibile utilizzare un menu radiale sullo schermo per accedere rapidamente a un gran numero di funzioni.

Ricondizionamento di una Wacom Intuos Pro M
Il menu radiale e la sua configurazione

Può anche creare diversi menu a comparsa in diversi formati e dimensioni.

Ricondizionamento di una Wacom Intuos Pro M

Non è un granché come mistero. Funziona come qualsiasi altro tablet, tranne che per il touchpad, che a tutti gli effetti è un touchpad gigante e può essere configurato, o disattivato, come si desidera per ogni applicazione. L’avvio e il funzionamento sono molto semplici. Basta scaricare e installare i driver, collegarlo e accenderlo, ed è pronto a vincere un Eisner.

Manuali PTH-451, PTH-651 e PTH-851

Pro

  • Usato ma in ottime condizioni generali.
  • Risposta rapida e precisa
  • Finitura e design.
  • Durata della batteria.
  • Un software di marca completo.

Contro

  • Il touchscreen intralcia il disegno quando si lanciano azioni indesiderate.
  • La gomma dello stilo è dispensabile.

Suscríbete por email para recibir las viñetas y los artículos completos y sin publicidad
Artículos relacionados