I giornalisti sono stati denunciati per aver ferito i sentimenti religiosi e offeso le divinità indù

 
 
I giornalisti sono stati denunciati per aver ferito i sentimenti religiosi e offeso le divinità indù

Una delle persone denunciate è Swathi Vadlamudi, per aver disegnato e pubblicato questa vignetta su Facebook.

La Spagna non è l’unico Paese in cui qualsiasi cosa viene denunciata per offesa al sentimento religioso; le crisi legali di coloro che ritengono che le loro credenze siano state insultate sono quasi universali e sono una delle cause di conflitto che possono causare più problemi a un comico. Un altro caso per l’elenco con una scena in India.

Se non è molto aggiornato sull’Induismo, per capire meglio il fumetto può leggere la leggenda di Sita e Rama. Confesso che ho dovuto cercare per un po’ di tempo per evitare di fare una grande confusione con così tanti dei e sotto-dèi e non so ancora se ho le idee chiare.

In ogni caso, nella vignetta, Sita legge diversi rapporti su vari crimini sessuali contro i minori in un giornale e dice a suo marito, il dio indù Rama:

‘Sono così felice che Rávana abbia rapito me e non i tuoi bhakt!’

L’immagine coincide anche con le proteste di un gruppo di destra chiamato Hindu Ekta Manch, che chiede il rilascio di Deepak Khajuria, uno dei sospetti in un caso di stupro e omicidio di una bambina di otto anni a Kathua.

Si presume che le persone interessate ritengano di essere chiamate stupratori e anche la solita cosa, che gli dei non vanno toccati. Neanche per scherzo.

Fino a 3 anni di carcere

Il 14 aprile, la polizia di Hyderabad ha registrato un’inchiesta contro il giornalista Swathi Vadlamudi per aver disegnato e pubblicato la vignetta il 10 e l’11 aprile 2018 sulla sua pagina Facebook. Il denunciante ritiene che l’immagine offenda i devoti del Dio Rama e della Dea Sita e ferisca i loro sentimenti.

Il giornalista viene anche denunciato Shabbir Ahmed giornalista di Times Now per averla condivisa su Twitter. Un giorno prima, era già stata presentata un’altra denuncia contro questo giornalista per aver pubblicato immagini e messaggi “offensivi”. (Vedere il reclamo precedente. Pag 1 y 2)

I giornalisti sono stati denunciati per aver ferito i sentimenti religiosi e offeso le divinità indù

Denuncia presentata il 14 aprile

Un FIR (First Information Report) è simile a una denuncia, è un’azione legale che rappresenta una comunicazione formale di un caso di reato ai sensi del Codice penale indiano e apre il procedimento penale.

Swathi Vadlamudi può ora essere condannata ai sensi della sezione 295 (a) del Codice Penale, ossia “atti deliberati e dolosi, volti a oltraggiare i sentimenti religiosi di qualsiasi classe insultando la loro religione o le loro credenze religiose” e punibili con la reclusione fino a tre anni e/o una multa.

Minacce di morte

Shawthi, che non è un vignettista professionista e lavora per “The Hindu”, un quotidiano in lingua inglese pubblicato a Chennai (Madras), ha dovuto sopportare insulti e minacce di morte dopo la pubblicazione della vignetta. “È il momento di un altro Charlie Hebdo”, ha sputato il giornalista, tra le altre cose.

Allarme dei difensori dei diritti umani – L’India ha già avviato un’azione di difesa per il giornalista.

anche l’Alleanza Nazionale dei Giornalisti condanna gli attacchi.

L’informatore

La denuncia è stata presentata da Karuna Sagar Kashimshetty (Tw), avvocato e presidente del gruppo“Hindu Sanghatan“, un’organizzazione creata nel 2017 che non è nemmeno registrata come tale e non ha un indirizzo fisico, poiché è composta solo da 3 o 4 persone che la pensano allo stesso modo.

Secondo Karuna Sagar, che afferma di non avere legami con gruppi politici, la missione del collettivo non è altro che quella di citare in giudizio chiunque pubblichi su internet qualcosa che considera offensivo, come ad esempio dichiara a Il minuto di notizie.

“L’intenzione di Hindu Sanghatan è di trovare pubblicazioni che ridicolizzano e degradano gli indù e di intraprendere azioni legali contro di loro”

“C’è un aumento di pseudo-secolari e pseudo-liberali che stanno diffamando la religione indù in tutte le proteste. Pertanto, abbiamo voluto intraprendere un’azione legale contro coloro che stanno infangando la religione indù”.

In effetti, Karuna Sagar pubblica sul suo account Facebook tutte le fotografie che la ritraggono in posa con i poliziotti e che mostrano le denunce, un rituale inquietantemente trasandato e un po’ inquietante.

I giornalisti sono stati denunciati per aver ferito i sentimenti religiosi e offeso le divinità indù
I giornalisti sono stati denunciati per aver ferito i sentimenti religiosi e offeso le divinità indù
I giornalisti sono stati denunciati per aver ferito i sentimenti religiosi e offeso le divinità indù
I giornalisti sono stati denunciati per aver ferito i sentimenti religiosi e offeso le divinità indù
I giornalisti sono stati denunciati per aver ferito i sentimenti religiosi e offeso le divinità indù
I giornalisti sono stati denunciati per aver ferito i sentimenti religiosi e offeso le divinità indù
I giornalisti sono stati denunciati per aver ferito i sentimenti religiosi e offeso le divinità indù

NWMI (The Network of Women in the Media, India), una rete di professionisti dei media in India, ha condannato il FIR presentato contro i giornalisti e considera l’organizzazione “Hindu Sanghatan” una propaggine del Vishwa Hindu Parishad, un gruppo fondamentalista indù di estrema destra.

Chiedono inoltre che la polizia di Hyderabad ritiri immediatamente tutte le accuse contro Swathi Vadlamudi, Shabbir e chiunque altro venga denunciato in questo contesto. Chiedono inoltre che venga intrapresa un’azione immediata contro coloro che insultano e minacciano Swathi Vadlamudi, Shabbir Ahmed o il vignettista Satish Acharya, (che ha anche ricevuto minacce di morte per aver preso posizione contro i denuncianti) e chiunque altro sia collegato a questa vicenda. Comunicato

Swathi Vadlamudi(Facebook, Twitter)

I giornalisti sono stati denunciati per aver ferito i sentimenti religiosi e offeso le divinità indù Aggiornamento 20/04/2018

Un altro pittore ha minacciato

La casa di Durga Malathi in Kerala è stata attaccata durante la notte a causa dei disegni dello stupro di Kathua; ignoti hanno preso a sassate la facciata della sua casa e la sua auto che era parcheggiata fuori.

I giornalisti sono stati denunciati per aver ferito i sentimenti religiosi e offeso le divinità indù

Oltre a ricevere minacce di morte e di stupro, le aggressioni hanno fatto seguito alla pubblicazione di queste vignette su Facebook il 12 y 15 aprile

I giornalisti sono stati denunciati per aver ferito i sentimenti religiosi e offeso le divinità indù

Anche Durga Malathi era stata presa di mira e denunciata(catturata) da Karuna Sagar Kashimshetty.

Correlato:

humor-apuros

vuole dare una mano?

I giornalisti sono stati denunciati per aver ferito i sentimenti religiosi e offeso le divinità indù

Suscríbete por email para recibir las viñetas y los artículos completos y sin publicidad
Artículos relacionados