Marlaska, gestione dei confini

 
 
Marlaska, gestione dei confini

Marlaska, gestione dei confini. Cartone del 12/11/2022 in CTXT

“Sono tranquillo, non sto pensando di dimettermi”, ha detto Marlaska dopo le prove mostrate dal programma Africa Eye della BBC.

Il rapporto investigativo della BBC mostra che la polizia spagnola ha visto, e non ha impedito, che decine di migranti morissero al confine con il Marocco durante gli incidenti del 24 giugno che hanno causato 27 morti.

Marlaska, gestione dei confini

Nel documentario, che mostra alcune immagini già note, si vede la violenza dei gendarmi marocchini, che hanno persino trascinato i cadaveri da un territorio all’altro, così come i ritorni a caldo effettuati dagli agenti spagnoli, che accusano di non aver impedito le morti.

Le immagini del documentario contraddicono la versione difesa da Marlaska e mostrano che ci sono stati dei morti in territorio spagnolo, ma Marlaska è tranquillo perché questo personaggio sinistro sa come finiscono queste cose. Ecco il vergognoso risultato degli omicidi di Tarajal nel febbraio 2014.

Non importa che Strasburgo condanni la Spagna per le espulsioni irregolari, popolarmente note come “en caliente”. Non importa nemmeno quante volte la Spagna venga condannata per questo problema. Marlaska sa di essere impunito perché non ci sono conseguenze. La Spagna ha accumulato tre decenni di espulsioni illegali (“irregolari” le chiamano per ammorbidirle), di solito accompagnate da interventi di polizia violenti e sproporzionati

In termini di politica di frontiera, la gestione del PSOE non è assolutamente diversa da quella del Partido Popular e sarebbe addirittura comprata dallo stesso Abascal e dal suo branco di odiatori.

Tra tutte le stronzate settimanali, possiamo almeno evidenziare la notizia della prima condanna in Spagna di una guardia civile per aver pubblicato bufale contro i minori migranti.


Suscríbete por email para recibir las viñetas y los artículos completos y sin publicidad
Artículos relacionados

Lascia un commento