La Vanguardia ritira un disegno di Laplace

 
 

Il ritiro è stato provocato dalle lamentele di alcuni lettori che consideravano la vignetta razzista.

La Vanguardia ritira un disegno di Laplace
Il gioco/striscia originale è stato pubblicato sabato 6 marzo 1982 (Vedere nell’archivio dei giornali).

Venerdì scorso, 26 agosto, La Vanguardia ha pubblicato questa striscia del classico passatempo degli 8 errori del vignettista francese Jean Laplace, come fa dal 1977

La serie è stata pubblicata su ventidue giornali in diverse parti del mondo, tra cui gli spagnoli La Vanguardia, La Voz de Galicia, El Diario Montañés e Heraldo de Aragón ( )1)

Jean Laplace è deceduto nel 2018, ma La Vanguardia continua a pubblicare il suo famoso gioco in formato cartaceo con la data di pubblicazione originale nell’angolo superiore e anche sul suo sito web come gioco interattivo sul suo sito web.

In seguito alla pubblicazione di questo numero, l’Ombudsman dei lettori ha ricevuto numerose e-mail:

“Sono un lettore quotidiano de La Vanguardia e , tra le altre cose, gioco ogni giorno a Gli 8 errori. Non capisco come oggi, venerdì 26 agosto, abbiano permesso la pubblicazione di questo disegno, che è totalmente razzista. Siete razzisti?”, ha chiesto Manuel Ribas.

Anche la lettrice Chiara Arroyo mi ha scritto per esprimere la sua indignazione per la vignetta di quel giorno: “È inaccettabile che La Vanguardia pubblichi una vignetta offensiva perché razzista. Mi aspetto una rettifica”.

Joel Albarránil vicedirettore e ombudsman dei lettori de La Vanguardia ha risposto a queste lamentele. Ho preso la licenza di riprodurre la sua risposta, anche se il testo è disponibile solo per gli abbonati, perché credo che questo tipo di risposta meriti di essere pubblicata.

In un testo intitolato “Un cartone animato fuori dal tempo“Albarrán assicura che“dopo il tempestivo avvertimento dei lettori, è stato rimosso dalla sezione passatempi della pagina web e non apparirà più nell’edizione stampata“.

E aggiunge:

“Neglioltre quattro decenni trascorsi dalla pubblicazione di quella vignetta, abbiamo tutti imparato a identificare ciò che certi punti di vista ed espressioni culturali trasudano involontariamente.

Alcuni cartoni animati di Tintin, i film di Tarzan o la canzone Cola-Cao dell'”omino nero dell’Africa tropicale” riflettono atteggiamenti che non sono di oggi, ma questo non invalida il fatto che all’epoca siano stati apprezzati in modo innocente.

Qualcosa di simile vale per questo particolare disegno. Credo sia giusto sottolineare che si tratta di un’eccezione che non riflette in alcun modo lo spirito degli 8 errori di Laplace. I suoi personaggi ficcanaso, che si trovano in situazioni originali e sorprendenti, hanno conquistato i lettori 45 anni fa e oggi fanno parte dell’essenza del giornale che si tramanda di generazione in generazione, poiché per molti lettori è un’abitudine quotidiana condivisa con i membripiù giovani della famiglia”.

La grande differenza tra il ritiro (o la non ripubblicazione) e l’eliminazione

Si tratta di un dibattito ricorrente, soprattutto quando si parla della ristampa di fumetti che a suo tempo riflettevano i sentimenti di tempi in cui non eravamo particolarmente sensibili a certe tematiche come il sessismo, la xenofobia, il razzismo, il consumo normalizzato di alcol e tabacco, eccetera, anche in opere destinate a un pubblico di bambini.

La rimozione e/o il ripensamento di grafiche e messaggi e delle loro forme nelle ristampe viene interpretata da molti come atti di censura o almeno come un tentativo di riscrivere la storia, che come sappiamo non ci ha sempre lasciato in buone condizioni come società.

Credo che il punto di rottura inaccettabile nell’equilibrio del rispetto della storia si verifichi quando si cerca di eliminare o distruggere completamente un’opera, in quanto ritengo che sia addirittura pedagogico che tutti quei costumi “cattivi” possano sempre essere consultati e presi come riferimenti della nostra evoluzione, o altro.


Suscríbete por email para recibir las viñetas y los artículos completos y sin publicidad
Artículos relacionados

Lascia un commento